Tag Archives: anziani

  • -

Una pillola alla nicotina per combattere l’Alzheimer

Tags : 

La nicotina fa bene alla mente. Mantiene svegli, migliora le capacità di concentrazione e aiuta la memoria. In poche parole, contrasta l’aggravarsi dell’Alzheimer e delle altre forme di demenza. Lo ha rilevato uno studio dei ricercatori del King`s College di Londra, che stanno mettendo a punto una pillola alla nicotina.
I ricercatori puntano a ottenere un farmaco che contenga tutti i principi benefici del tabacco, eliminando invece quelli negativi responsabili di tumori, malattie cardiache e respiratorie.
I primi esperimenti condotti sui topi hanno dimostrato che la nicotina interagisce con alcune sostanze del cervello, come la dopamina e la noradrenalina, sortendo effetti positivi nell’80% dei casi, nei quali viene rafforzata la “capacità a svolgere un compito con precisione”. Quando la cavia è distratta, però, la percentuale di risposte positive scende al 55%. In media, comunque, gli studi effettuati hanno rilevato che la nicotina aumenta del 5% il tasso di precisione nello svolgimento di un dato compito.
Secondo quanto sostenuto dai ricercatori durante il Forum of European Neuroscience di Ginevra, la pillola non rappresenterebbe una cura definitiva contro la demenza, ma solo un modo per attenuarne gli effetti negativi.


  • -

Anziani soli: in Italia sono 5 milioni Il volontario arriva prima dello Stato

Tags : 

Una piccola minoranza silenziosa, ma in continua crescita. In Italia sono 5,6 milioni gli anziani soli e nella stragrande maggioranza hanno bisogno di aiuto e assistenza a casa. In molti casi, invece, i “nonni” italiani sono costretti a cavarsela da soli. Per quelli non autosufficienti i volontari sono una risorsa indispensabile che si sostituisce, in tante regioni, allo Stato in affanno.
La fotografia è dell’Auser che ha presentato i dati sulla situazione della terza età nel nostro paese nel primo Rapporto nazionale sul Filo d’Argento. Il 38% degli anziani soli, precisa il rapporto, è donna, la maggioranza è al nord, ma anche al Centro-Sud, i nuclei familiari allargati ai nonni sono andati in frantumi già da tempo. In questo scenario di isolamento l’Auser sottolinea “un ruolo del volontariato sempre più sostitutivo dei servizi pubblici, a fronte ad un aumento esponenziale dei bisogni degli anziani soli nel nostro Paese”.
Nel 2007 i 40 mila volontari dell’Auser hanno eseguito più di 535mila servizi a sostegno di 166 mila anziani in difficoltà, donne soprattutto, la maggioranza compresa tra i 75 e gli 84 anni. “I dati sottolineano che siamo di fronte a una vera urgenza – sottolinea il presidente nazionale Michele Mangano – occorre, da subito, una politica seria sulla condizione degli anziani, strategica, e non basata sulle emergenze. Una politica di lungo respiro che pensi a questa fetta consistente di cittadini italiani, per 365 giorni all`anno e non solo durante le emergenze. Per questo ribadiamo la nostra contrarietà all`iniziativa della Card per gli anziani, che è una filantropia sbagliate e immorale”.
I dati contenuti nel rapporto mostrano che nel 2007 il 90,2% delle persone beneficiarie dei servizi non era inserita in un piano di assistenza pubblica e non era assistita da altri soggetti privati. Lo scenario si fa più desolante quando si parla di risorse: circa il 69% degli interventi erogati è stato attivato con risorse proprie dai volontari di Filo d`Argento, mentre, per quanto riguarda il restante 31%, sono state sottoscritte convenzioni con gli enti locali. Al primo posto, nell’elenco dei servizi di assistenza, ci sono le visite domiciliari, il trasporto e l`accompagnamento per raggiungere uffici, strutture sanitarie o i supermercati. Infine i servizi ricreativi e il sostegno per gli anziani con difficoltà a trovare o a sostenere il costo di una residenza.


Traduci »